Lorenzo Mondo

Nato a: 
Torino
Biografia: 

Lorenzo Mondo è nato nel 1931 a Torino, dove vive.

E' critico letterario, giornalista e romanziere.

Allievo di Giovanni Getto all'Università di Torino, si è presto rivelato uno degli studiosi più attenti al panorama intellettuale italiano. Ha esercitato la sua attività di critico soprattutto attraverso le pagine del quotidiano La Stampa, di cui è stato a lungo responsabile delle pagine culturali e poi vicedirettore.

I suoi interessi si sono presto rivolti alla letteratura italiana degli anni fra le due guerre, attraverso uno studio puntuale e originale delle fonti. A lui si deve la scoperta di due inediti importanti per la storia letteraria nazionale, il Taccuino 1942-43 di Cesare Pavese e gli Appunti partigiani di Beppe Fenoglio. Attento e sensibile critico fenogliano, è anche autore di una monografia critica su Cesare Pavese (Mursia, 1961) con cui ha vinto il il Premio Canelli-Cesare Pavese nel 1963. Nel 1966 ha curato per la casa editrice Einaudi, con Italo Calvino, l'epistolario di Pavese, Lettere 1924-1950, un contributo di primaria importanza per la conoscenza dello scrittore. È inoltre autore di saggi sulla letteratura nazionale dei giorni nostri, come gli Interventi sulla narrativa italiana contemporanea, 1973-76 (Matteo, 1977) e Letterature negli anni.

Nel 1988 ha esordito nella narrativa con I padri delle colline (Garzanti), un romanzo che racconta il Monferrato dalla battaglia di Refrancore tra Longobardi e Franchi alle antiche storie di Re Arduino, fino ad arrivare all'epopea moderna dei nonni emigrati in America, cui si mescolano le riflessioni di Don Bosco e le storie di Fenoglio e Pavese.   

E' del 1991 Il passo dell'unicorno (Mondadori) di impronta mitico-fantastica, mentre il romanzo Il messia è stanco (Garzanti), che tra storia e invenzione rievoca un episodio dove l'ingenuità della fede s'intreccia con gli imperativi della teologia, ha vinto nel 2000 il Premio Cesare Pavese.

L'ultimo libro, Quell'antico ragazzo. Vita di Cesare Pavese (Rizzoli), si è aggiudicato nel 2006 il Premio Grinzane per la saggistica, e nel 2007 il Premio Vittorini. 

 

Immagine: 
Bibliografia: 

 Narrativa:

  •  I padri delle colline, Garzanti, 1988
  • Il passo dell'unicorno, Mondadori, 1991
  • Il Messia è stanco, Garzanti, 2000

 

Saggistica:

  • Cesare Pavese, Mursia, 1961
  • Natura e storia in Guido Gozzano, Silva Editore, 1964
  • Interventi sulla narrativa italiana contemporanea. 1973-76, Matteo Editore, 1977
  • Letterature negli anni, La stampa, 1991
  • Viaggiatori dell'Otto e Novecento, Istituto Poligrafico dello Stato, 2002
  • Calendario dei giorni dispari, Nino Aragno Editore, 2002
  • Giorgio Calcagno. I sentieri di un giornalista, con Carlo Carena, Ernesto Ferrero, Fondazione Achille Marazza, 2006
  • Quell'antico ragazzo. Vita di Cesare Pavese, Rizzoli, 2006

 

 

incipit: 


0

Ultimi eventi

Ultime voci

Ultimi scrittori

Credits

Un progetto di Associazione Alta Fantasia, codice fiscale 97687170015, Torino

Sponsors - TITOLO