Sottodiciotto blog

Torna Sottodiciotto Filmfestival-Torino Schermi Giovani, manifestazione unica e originale nel panorama nazionale e internazionale il cui focus è da sempre la rappresentazione cinematografica dell'universo giovanile. Un festival di cinema fatto da e per i più giovani - seguito lo scorso anno da oltre 36mila spettatori - con l'obiettivo di valorizzare la creatività degli under 18 e intrecciare incroci e rimandi tra sensibilità, fruizione, costruzione delle immagini della "generazione 2.0" con quelle "giovani" che l'hanno preceduta.

La XII edizione - con un programma di oltre 400 titoli tra anteprime, retrospettive, omaggi, programmi speciali - è dedicata al tema della legalità declinato nelle sue molteplici sfaccettature; troverà occasione di sviluppo, confronto e dialogo nei Programmi Speciali sarà indagato dall'osservatorio dei giovani e dei ragazzi.
 
A un grande protagonista della scena cinematografica contemporanea, Alan Parker (ospite del festival), è dedicata la prima retrospettiva italiana - in collaborazione con il Museo Nazionale del Cinema e accompagnata da volume monografico - che ne ripercorrerà la quasi quarantennale carriera attraverso titoli ormai leggendari
 
Sempre in tema di retrospettive, ad aprire il festival sarà un racconto tra fantascienza e teen drama, Mr. Nobody presentato da Jaco Van Dormael. A Jaco Van Dormael, vincitore della Caméra d'Or a Cannes con il suo folgorante lungometraggio d'esordio Toto le Héros (1991), il festival dedica la prima retrospettiva in Italia - in collaborazione con la Cineteca di Bologna - a partire dai cortometraggi degli anni '80 fino ad oggi.

A Torino arriverà anche il regista nippo-americano Jimmy Teruaki Murakami in occasione della personale dedicata ai suoi 50 anni di carriera: quelli di un autore, tra i massimi di quest'arte, definito "il globetrotter dell'animazione" che dai vertici dell'industria cinematografica internazionale, ha saputo continuamente, in continenti diversi, reinventare se stesso e la propria straordinaria creatività.

Tra gli ospiti di Sottodiciotto anche la regista Delphine Gleize, nome di punta del giovane cinema francese, e l'italiano Andrea Segre, i cui lavori (l'ultimo, Io sono Li) scandagliano in profondità il tema della migrazione.

Molte le anteprime e le prime visioni di lungometraggi e cartoon. Tra gli altri, Petit tailleur firmato da Louis Garrel, "une belle histoire d'amour" ispirata ai classici del melodramma e alla nouvelle vague e Maledimiele di Marco Pozzi, storia di un'adolescente precipitata nell'abisso dell'anoressia. Italiano è anche il documentario di Enrico Verra Vite da recupero, sulle vicende degli indebitati e dei recuperatori di crediti.  

Anche quest'anno non mancheranno divertenti cortometraggi per i più piccoli nei programmi della nuova sezione Kids (con alcuni episodi della serie, premiata al Festival di Annecy, dedicata al Piccolo Nicolas) e nel contenitore Baby Special pensato per i bimbi dai 18 mesi ai 2 anni, che presenterà Piccolo Grande Timmy - il cuginetto birichino di "Shaun, vita da pecora" - creato dagli Aardman Animation Studios.
 
Come sempre gli under 18 saranno gli indiscussi protagonisti del festival con oltre 200 lavori da loro realizzati, provenienti da tutto il territorio nazionale e proposti nei tre Concorsi nazionali per le scuole (tre ordini: dell'infanzia e primaria, di I grado e di II grado) e nel Concorso extrascuola, originali esperienze di creatività indipendente e autoprodotta che fanno di Sottodiciotto Filmfestival il più importante festival cinematografico europeo dedicato al cinema fatto da giovani e giovanissimi.

Le proiezioni - a ingresso gratuito - avranno luogo presso i cinema: Massimo (sale 1, 2 e 3), Centrale e Ideal e presso il Blah Blah.

 

0

Ultimi eventi

Ultime voci

Ultimi scrittori

Credits

Un progetto di Associazione Alta Fantasia, codice fiscale 97687170015, Torino

Sponsors - TITOLO