Laura Sciolla

data di nascita: 
Dom, 26/08/1956
Nato a: 
Torino
Biografia: 

Insegnante di lettere nei licei, ha lavorato come copy-writer, traduttrice, autrice di libri per la scuola. È stata finalista al Premio Calvino 2003. Ha vinto diversi premi per racconti e favole.

Con La coguara urbana (Mondadori), suo romanzo d'esordio, è stata vincitrice del concorso WWW. What Women Write, promosso da Edizioni Mondadori e "Donna Moderna".

 

 

Immagine: 
Bibliografia: 

Romanzi:

 

La coguara urbana, Mondadori, Milano, 2010

 

Racconti e fiabe:

 

"L'Europa Unita e le mutande" (pp. 115 - 118) e "Un sindacalista all'inferno" (pp. 121 - 125)in AA.VV., Ridere leggendo, Tipi da Spiaggia, Grottammare, 1993.

 

"La tassa sulle parole inutili" (pp. 51 - 56), "Il Principe Perdinci" (pp. 57 - 60) e "Una fiaba dopo" (pp. 61 - 65), in L. Sanchioni (a cura di), C'era una volta... adesso c'è, Milano, Mondadori, 1994.

 

"L'alternativa" (pp. 27 - 32), in P. Brera ( a cura di), Celeste, terrestre - I racconti del premio Gianni Brera, Milano, Tesseract, 1999.

 

Libri e articoli di ricerca  in campo letterario, linguistico, didattico:

 

Da G. Proverbio, La sfida linguistica. Lingue classiche e modelli grammaticali, Torino, Rosenberg & Sellier, 1979, traduzione e adattamento dei seguenti articoli:

P. H. Matthews, Latin (pp. 45-78);

H. Steinthal, Zur Praxis einer transformationellen-generativen Grammatik in Lateinunterricht (pp. 215-247);

D. H. Kelly, Transformations in the Latin Nominal Phrase (pp. 248-261).

 

G. Proverbio - L. Sciolla, Analisi formale su classici antichi, in "Orientamenti pedagogici", XXVII, 6, pp. 1044-1062; come indicato a p. 1044, appartiene alla sottoscritta Un "contrasto" in Catullo 85.

 

Su "Orientamenti pedagogici", XXVIII, 2, pp. 340-343, recensione dei seguenti libri:

A.R. Lurija, Osnovnye problemy nejrolingvistiki, Izdatel'stvo Universitete, 1975 (tr. it di G. Cossu e A. Miazzi, Problemi fondamentali di neurolinguistica, Roma, Armando, 1978;

J. Marcellesi - B. B. Gardin, Introduction à la sociolinguistique. La linguistique sociale, Paris, Librairie Larousse, 1974 (tr. it. di A. Elia, Introduzione alla sociolinguistica, Roma, Bari-Laterza, 1979;

C. Ossola (ed.), Brano a brano, Bologna, il Mulino, 1978.

 

Da G. Proverbio, Lingue classiche alla prova, Bologna, Pitagora, 1981, come indicato a p. 123 del volume, appartiene alla sottoscritta il paragrafo "La Storia Vera di Luciano fra 'intreccio' e fabula".

 

Da G. Proverbio, Progetto scuola, Torino, SEI, 1984, appartengono alla sottoscritta l'introduzione e la bibliografia ragionata.

 

L.Sciolla, Gli artifici della finzione poetica nella "Storia Vera" di Luciano, Foggia, Atlantica, 1988.

 

Da M. Girotto Bevilacqua- G. Proverbio (ed.), Insegnare letteratura, Torino, SEI, 1990, appartengono alla sottoscritta i seguenti capitoli:

L. Sciolla, La 'finzione' nel De bello gallico pp. 57-65;

L. Sciolla, Le menzogne 'vere' di Luciano, pp. 182-197.

 

L. Sciolla, Leggere per imparare a leggere, in "Scuola Viva" (numero speciale dedicato a "Lo studio del latino: problemi e prospettive"), XXVII, 10/11, novembre 1991, pp. 25-29.

 

Da AA.VV., Locus amoenus - Studi didattici in onore di Germano Proverbio, Torino, SEI, 1994, appartiene alla sottoscritta il seguente capitolo:

L. Sciolla,  Luciano tra i libertini, pp. 147-153.

 

M.T. Lupidi Sciolla - L. Sciolla, Pluralità e flessibilità di modelli, in "Scuola Viva", supplemento al n. 4 aprile 1995, pp. 13-17.

 

Da G. Proverbio, Dum docent discunt, Bologna, Pàtron, 2000, appartiene alla sottoscritta il capitolo La Storia Vera , pp. 187-197.

 

AA.VV. Introduzione agli Atti del Convegno Latino e lingue europee - Tra ricerca linguistica e prospettive didattiche, Torino, 2005

 

AA.VV. Introduzione agli Atti del Convegno Valutare stanca - Il problema della valutazione a scuola, Torino, 2008

 

Da U. Cardinale (a cura di), Nuove chiavi per insegnare il classico, Torino, UTET, 2008, appartiene alla sottoscritta e a Marina Girotto Bevilacqua il capitolo Didattica delle lingue e delle letteratura classiche , pp. 421-443.

 

Da AA.VV., La nostra scuola, la scuola di tutti, Torino, Hapax Editore, 2010, appartiene alla sottoscritta (con Teresina Barbero e Domenico Chiesa) il capitolo La scuola secondaria di secondo grado tra innovazione e riorganizzazione. Rapporti con la formazione professionale, pp. 13 - 19

 

Testi per la scuola:

 

F. Seitz - G. Proverbio - L. Sciolla - E. Toledo, Fare latino, Torino, SEI, 1983

(Manuale di grammatica latina basata sul modello della dipendenza)

 

P. Frassinetti - L. Sciolla - M.T. Sciolla,  Letteratura latina: storia e testi, Milano, Minerva Italica, 1994:

                      Vol. I  "Le origini e l'età repubblicana"

                     Vol. II "La crisi della repubblica e l'età augustea"

                     Vol. III "L'età imperiale e il cristianesimo"

                     Volume "di servizio": "Repertori e strumenti"

 

L. Pirandello, Sei personaggi in cerca d'autore, a cura di Laura Sciolla, Torino, Il Capitello, 1995.

 

V. Guarracino - L. Sciolla - M.T. Sciolla - F. Stella, Litterae, Milano, Minerva Italica, 1996

(Storia e testi della letteratura latina dalle origini al cristianesimo).

Guida per l'insegnante: Litterae - La didattica del latino dai testi alla storia letteraria

 

V. Alfieri, Mirra, a cura di Laura Sciolla, Torino, Il Capitello, 1999.

 

L. Sciolla - M.T. Sciolla, Matrix - Lezioni di lingua latina, voll. I e II,  Marietti (De Agostini Scuola), Novara, 2006.

 

L. Sciolla - M.T. Sciolla, Matrix - Grammatica latina,  Marietti (De Agostini Scuola), Novara, 2006.

 

L. Sciolla - M.T. Sciolla, Matrix - Conoscere Roma,  Marietti (De Agostini Scuola), Novara, 2006.

 

Dizionari:

 

Elaborazione degli schemi grafici (mappa dei significati, guida grafica alla consultazione) della 3° edizione del dizionario latino Georges-Calonghi (Rosenberg & Sellier).

 

Collaborazioni radiofoniche:

 

Dall'ottobre 2010 cura la trasmissione Prof, ci racconti una storia! in onda settimanalmente sulla web radio Radio Libriamoci.

 

incipit: 

La coguara urbana 


Il migliore rimedio contro la solitudine è la vedovanza. Non si provano la rabbia di quando si viene lasciate né la delusione di quando si lascia, e in più si evita di avere un uomo fra i piedi. Forse a causa di questa convinzione, nessuno dei miei fidanzati mi ha mai chiesto di sposarlo. A uno lo chiesi io, ma mi disse che non era pronto e subito dopo scomparve dalla faccia della Terra. Un altro mi propose di convivere, ma a me la convivenza è sempre sembrata insipida,e poi non volevo spezzare il cuore di mia madre, che l'avrebbe considerata un disonore; secondo lei, il matrimonio rappresenta la massima gioia e il compimento del destino di ogni donna. Il motivo non l'ho mai capito, visto che lei e mio padre litigano in continuazione.

 

0

Ultimi eventi

Ultime voci

Ultimi scrittori

Credits

Un progetto di Associazione Alta Fantasia, codice fiscale 97687170015, Torino

Sponsors - TITOLO