Enzo Bianchi

data di nascita: 
Mer, 03/03/1943
Nato a: 
Castel Boglione (Asti)
Biografia: 

Enzo Bianchi è nato a Castel Boglione (Asti) il 3 marzo 1943.

Dopo gli studi presso la Facoltà di Economia e Commercio dell'Università di Torino, alla fine del 1965 ha raggiunto il villaggio di Bose, una frazione abbandonata del Comune di Magnano sulla Serra di Ivrea con l'intenzione di dare inizio a una comunità monastica ecumenica. Insieme ad alcuni amici degli anni di studio sistema una cascina dove resterà solo per i primi tre anni, a partire dall' 8 dicembre 1965, data da lui scelta per segnare l'inizio di quella esperienza, nel giorno in cui ha termine la celebrazione del Concilio. Nel 1968 è stato raggiunto dai primi fratelli e sorelle, cattolici e protestanti, che con lui hanno dato inizio alla vita in comune, nel celibato, nella preghiera e nel lavoro. La comunità è stata approvata dal vescovo diocesano, che ha raccolto le prime professioni monastiche; è tuttora presieduta da Enzo Bianchi e conta un'ottantina di membri di cinque diverse nazionalità. E' presente, oltre che a Bose, anche a Gerusalemme (Israele) e Ostuni (Brindisi).

Nel 1983 Bianchi ha fondato la casa editrice Qiqajon Comunità di Bose, che pubblica testi di spiritualità biblica, patristica e monastica.

Dal 1990 al 2005 ha diretto la rivista "Parola, Spirito e Vita" e oggi fa parte della redazione della rivista internazionale di teologia "Concilium" e del comitato scientifico di Biennale Democrazia.

Nel 2000 l'Università di Torino gli ha conferito la laurea ad honorem in Storia della Chiesa.

Enzo Bianchi dedica il suo ministero soprattutto alla predicazione, ed è autore fecondo di testi sulla spiritualità cristiana e sulla grande tradizione della Chiesa, tradotti in molte lingue. Collabora su tematiche religiose e di attualità contemporanea ai giornali La Stampa, Avvenire, I luoghi dell'infinito, e, in Francia, a La Croix, Panorama e La Vie.

Nel 2009 ha pubblicato con Einaudi Il pane di ieri, la sua prima opera di carattere narrativo, che si è aggiudicata nello stesso anno il Premio Pavese.

 

 

Immagine: 
Bibliografia: 

Romanzi:

  • Il pane di ieri, Einaudi, 2008
  • Gli altri siamo noi, Einaudi, 2010
  • Ogni cosa alla sua stagione, Einaudi 2010

 

Saggi di tema religioso:

 

  • Pregare la parola, Gribaudi, 1974
  • Il radicalismo cristiano, Gribaudi, 1980
  • Lontano da chi, Gribaudi, 1984
  • Un rabbi che amava i banchetti, Marietti, 1985
  • Il corvo di Elia, Gribaudi, 1986
  • Amici del Signore, Gribaudi, 1990
  • Pregare la parola, Gribaudi, 1990
  • Il profeta che raccontava Dio agli uomini, Marietti, 1990
  • Apocalisse di Giovanni, Qiqajon, 1990
  • Magnificat, benedictus, nunc dimittis, Qiqajon, 1990
  • Ricominciare, Marietti, 1991
  • Vivere la morte, Gribaudi, 1992
  • Preghiere della tavola, Qiqajon, 1994
  • Adamo, dove sei, Qiqajon, 1994
  • Il giorno del signore, giorno dell'uomo, Piemme, 1994
  • Da forestiero, Piemme, 1995
  • Aids. Vivere e morire in comunione, Qiqajon, 1997
  • Pregare i salmi, Gribaudi, 1997
  • Come evangelizzare oggi, Qiqajon, 1997
  • Libro delle preghiere, Einaudi, 1997
  • Altrimenti. Credere e narrare il Dio, Piemme, 1998
  • Poesie di Dio, Einaudi, 1999
  • Altrimenti. Credere e narrare il Dio dei cristiani, Piemme, 1999
  • Da forestiero. Nella compagnia degli uomini, Piemme, 1999
  • Giorno del Signore, giorno dell'uomo. Per un rinnovamento della domenica, Piemme, 1999,
  • I paradossi della croce, Morcelliana, 1999
  • Le parole della spiritualità. Per un lessico della vita interiore, Rizzoli, 1999
  • Ricominciare. Nell'anima, nella Chiesa, nel mondo, Marietti, 1999
  • Accanto al malato. Riflessioni sul senso della malattia e sull'accompagnamento dei malati, Qiqajon, 2000
  • L'Apocalisse di Giovanni. Commento esegetico-spirituale, Qiqajon, 2000
  • Come vivere il Giubileo del 2000, Qiqajon, 2000
  • La lettura spirituale della Bibbia, Piemme, 2000
  • Non siamo migliori. La vita religiosa nella Chiesa, tra gli uomini, Qiqajon, 2002
  • Quale fede?, Morcelliana, 2002
  • I Cristiani nella società, Rizzoli, 2003
  • Le ragioni cristiane dell'ecologia, Editrice S. Liberale, 2003
  • Dare senso al tempo. Le feste cristiane, Qiqajon, 2003
  • Nuove apocalissi. La guerra in Iraq, l'Islam, l'Europa, la barbarie, Rizzoli, 2003
  • La parrocchia, con Corti Renato, Qiqajon, 2004
  • Lessico della vita interiore. Le parole della spiritualità, Rizzoli, 2004
  • Unità, diversità, dialogo. A venticinque anni dalla morte di Giorgio La Pira per una rinnovata lettura teologica della storia, con Conso Giovanni e Petrella Riccardo, AVE, 2004
  • Ai presbiteri, Qiqajon, 2004
  • Vivere la domenica, Rizzoli, 2005
  • Una vita differente.Esercizi spirituali predicati ai vescovi del Piemonte e dell' Abruzzo e Molise, san Paolo Edizioni, 2005
  • Cinque minuti con Dio. Vol.9, Piemme, 2005
  • La differenza cristiana, Einaudi, 2006
  • Ero straniero e mi avete ospitato, Rizzoli, 2006
  • Dio dove sei?, Rizzoli, 2008
  • L'amore vince la morte, San Paolo Edizioni, 2008
  • Ascoltare la parola. Bibbia e spirito: la lectio divina nella Chiesa 24 ore, Qiqajon, 2008
  • Stranieri come noi, Aliberti, 2008
  • Dentro il fondamentalismo (con Kepel Gilles), Bollati Boringhieri, 2008
  • Ascoltate il figlio amato! Il vangelo festivo, San Paolo Edizioni, 2008
  • Il Padre nostro. Compendio di tutto il Vangelo, San Paolo Edizioni, 2009
  • Gesù. Il profeta che raccontava Dio agli uomini. Letture sulla proposta evangelica, Marietti, 2009
  • Perché pregare, come pregare, San Paolo, 2009
  • Per un'etica condivisa, Einaudi, 2009

 

incipit: 

 

Il pane di ieri

Ël pan ed sèira, l'è bon admàn

 

        Difficile operazione ricordare, rileggere e raccontare il proprio passato, il mondo di ieri nel quale abbiamo vissuto. Operazione in cui si corre non solo il rischio della nostalgia, quanto quello di rendere idilliaco ciò che in realtà non lo era affatto: rischio ancor più facile se il nostro passato si situa in un mondo un po' perduto, come quello della cultura contadina, e se i ricordi risalgono a un'età precedente quella della maturità. Eppure resto convinto della verità di un detto della mia terra: Ël pan ed sèira, l'è bon admàn "Il pane di ieri è buono domani"...

 

0

Ultimi eventi

Ultime voci

Ultimi scrittori

Credits

Un progetto di Associazione Alta Fantasia, codice fiscale 97687170015, Torino

Sponsors - TITOLO