Scuola Holden

Marco Lazzarotto

Immagine: 
Abstract: 

«Scrivere è quasi una funzione vitale, come respirare, o forse anzi un senso, che mi dà la possibilità di captare spunti per potenziali storie da ciò che vedo e che sento. Prendo continuamente appunti.»

 

Andrea Ferrari

Immagine: 
Abstract: 

 Un narratore inizia a scrivere quando gli viene su tutto ciò che ha letto prima. La scrittura è una sorta di rielaborazione, in cui le parole che hai amato di più sono quelle che finisci per scrivere. E' il processo dei ruminanti; tu rumini, poi, ad un certo punto, butti fuori quello che hai incamerato sotto una forma diversa. Perchè le cose che leggi finiscono per trasformarsi in te stesso. Tu sei ciò che hai letto, i film che hai visto e la musica che hai ascoltato.

 

 

 

Per chiunque voglia scrivere, leggere è assolutamente fondamentale. Il processo creativo della narrazione scritta deriva dall'amore per la parola scritta e dal ritmo, che si acquisisce solamente leggendo

 

Alessandro Baricco

Immagine: 
Abstract: 

«7 cose che so su questi 25 anni», al Salone del libro il 13 maggio 2012 alle ore 14. 


«Io sono un narratore, ho quel talento lì, vedo storie anche in questo tavolo, mi parla. Ho lavorato molto per dire che viviamo in mezzo alle storie e che bisogna raccontarle bene, con rispetto. È un compito civile, come quello del panettiere qua sotto. Io ho bisogno di lui e lui di me. Gli uomini hanno bisogno di storie. Non soltanto per trasmettere sapere. Ogni storia è la custodia della speranza che questa vita non sia l'unica, che se uno volesse potrebbe avere un'esistenza differente.»

 

Ultimi eventi

Ultime voci

Ultimi scrittori

Credits

Un progetto di Associazione Alta Fantasia, codice fiscale 97687170015, Torino

Sponsors - TITOLO